Come organizzare un viaggio in Malesia e Singapore

Stai pensando di organizzare un viaggio in Malesia ma non sai da dove cominciare? Nessun problema, ci penso io a te.

Con questa facile ed intuitiva guida risponderò a tutti i tuoi quesiti e ti fornirò importanti informazioni che ti torneranno sicuramente utili durante la permanenza.

La guida non è ancora stata testata perché partirò in Agosto, confido però di riuscire a tornare incolume, di non aver subito arresti ne altri spiacevoli inconvenienti di viaggio.

Andiamo a incominciare.

STEP 1

Passati 3 giorni dal vostro rientro in ufficio dopo le vacanze natalizie recatevi dal vostro titolare e chiedetegli 2 settimane di ferie per andare in Malesia in estate. Apprezzerà immensamente il vostro attaccamento al lavoro e sarà lieto di concedervele.

STEP 2

Occorre ora stabilire l’itinerario da seguire: per ottenere il miglior rapporto possibile tra città fighe-trekking-mare-birrette vista oceano-cultura e di nuovo birrette vista oceano, abbiamo optato per una partenza da Kuala Lumpur, un proseguo nel Borneo, qualche giorno a Singapore, uno spritz a Malacca (o Melaka) e poi diritti  verso casa.

STEP 3

Prenotare i voli .

Per arrivare in Malesia gli aerei non mancano, la cifra si aggira intorno ai 700 € A/R, ovviamente prenotando per tempo.  Per i voli interni oltre alla classica AirAsia consiglio di tenere in considerazione anche la Malindo Air. Ci porterà da Kuala Lumpur a Kota Kinabalu con la modica cifra di 29 € (bagaglio in stiva incluso) e, fattore da non sottovalutare, il nome è molto grazioso, cosa che vi distrarrà dal fatto che state volando sopra ad un ornitottero.

STEP 4

Prenotare gli alloggi.

La nostra scelta è ricaduta su ostelli, essendo noi giovani e gagliardi. In linea di massima la spesa giornaliera che sosterremo è di € 5, centesimo più, centesimo meno.

Durante la permanenza a Singapore abbiamo pensato di trattarci bene e di optare per una sorta di ostello/campeggio da 9 € a notte (in realtà non abbiamo trovato nulla di più economico e con standard igienici almeno accettabili).

STEP 5

Recarsi alla Decathlon per acquistare quanto strettamente necessario per il viaggio.

Inserire nella lista della spesa t-shirt ampie e di cotone per sopravvivere al clima caldo ed umido, sacco letto che si consiglia di utilizzare negli ostelli (o almeno in quelli sporchi dove andiamo noi), calzettoni e pantaloni lunghi per i trekking nella jungla, copricapo per proteggersi dal sole, giacca a vento nel caso si parta durante la stagione delle piogge, felpa leggera.

Uscire senza niente di quanto indicato nella lista ma con una slackline, delle barrette energetiche al pistacchio ed una mazza da cricket.

 

 

Questo è quanto, non c’è altro da sapere, oppure c’è ma io non lo so.

AVVERTENZE  LEGALI

Navigando nell’internet apprendo che in Malesia l’omosessualità costituisce un reato, punibile con la detenzione. In realtà però i malesiani non è che sono proprio omofobi, non è che gli stanno davvero sul cazzo i gay. Gli stanno però sul cazzo i rapporti definiti “contro natura”, ovvero quelli in cui il pene non viene infilato direttamente in una vagina ma bensì da qualche altra parte.

In sostanza, anche tra eterosessuali, per un boc***no si rischiano fino a vent’anni di carcere. Mi è al momento oscuro come facciano le autorità a tenere sotto controllo questo fenomeno, vedrò di fare luce sulla questione.

Singapore invece si dimostra molto più all’avanguardia e moderna in materia; l’omosessualità (solo quella maschile, buahahah) è punita con detenzione fino a soli due anni, ai quali però si aggiunge la fustigazione. Son soddisfazioni.

Moderazione e tolleranza sono alla base anche del diritto che regolamenta il problema del possesso, spaccio o utilizzo di droghe.

In entrambi i paesi nei casi più gravi è prevista la pena di morte, a Singapore però tramite impiccagione.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest

0 comments on “Come organizzare un viaggio in Malesia e SingaporeAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *